0
AQUN

AQUN è in primo luogo una ricerca:
Una gioielleria innovativa.

È altresì una constatazione: la sua assenza.
Infine diventa un’autentica risposta: creare un’innovazione tecno-artigianale in gioielleria.

È precisamente notando l’inesistenza di gioielli che univano materiali tecnologici ed innovativi alla tradizionale gioielleria che Julian Saija ebbe l’idea.

Cresciuto nell’ambiente della vela e dello yachting, Julian notò immediatamente che l’offerta di gioielleria non rispondeva alla domanda crescente degli appassionati che volevano legare le loro passioni ai loro gioielli. Così l’idea si concretizzò nella mente di Julian Saija e decise di avvicinare Germán Mani Frers, leggenda vivente dell’ambiente nautico nonché referenza mondiale in termini di innovazione e design navale, per proporgli un progetto inedito ed entusiasmante quanto complesso: creare una ligna di gioielli ispirati dalla nautica.

Così dopo più di 3 anni di sviluppo, nasce AQUN, proponendo una gioielleria complessa capace di legare il savoir-faire dell’alta gioielleria all’innovatività e la tecnologia portata dai materiali usati nell’industria dello Yachting. Mesi di lavoro e studio, nei cantieri navali della Bretagna così come negli atelier parigini sono stati necessari per creare un concept unico: La Carbo-Gioielleria.

Era dunque ovvio, nel 2018, di lanciare AQUN nella mecca dello yachting mondiale: il Principato di Monaco.

Fù realizzato un pezzo unico, la “Monaco Edition”, in collaborazione con Monaco Brands, per onorare la visita di SAS il Principe Alberto II di Monaco nonché la fondazione Principe Alberto II di Monaco. Realizzata in platino e carbonio, ornata di rubini e diamanti all’immagine della bandiera Monegasca, questa creazione testimonia di una vera e propria maestria tecnica.

AQUN rinnovò la partecipazione nel 2019.
Da allora si sono susseguite diverse collaborazioni con imprenditori e designer visionari, che creano lo stile di domani. Così AQUN fu presentata à Sankt Moritz, nel concept store di Franco e Giacomo Loro Piana, SEASE, a febbraio 2020.

Julian Saija.

Giovane studente in giurisprudenza ed imprenditorie di 24 anni, cresce nella cultura della nautica e condivide la passione per la vela con suo padre, campione internazionale di FINN. Intraprende la ricerca di un regalo che possa legare le sue passioni per l’innovazione e il mare ad un accessorio elegante. Non trovando alcuna risposta valida nel mercato, Julian decide di creare AQUN.
Per Julian, è fondamentale sorpassare i vincoli e le problematiche legate alle difficoltà di realizzazione portate dalle complessità di materiali o forme; È per lui un abitudine, un essenziale stile di vita applicabile in ogni campo.

Les creazioni tecnologiche della filosofia di gioielleria di AQUN, alleanza inedita di forme e materiali, sono frutto di questa filosofia estrema.

Germán Mani Frers.

È uno dei designer ed ingegneri nautici più emblematici e significativi in materia di superyachted in particolare di sailing yacht.

È l’autore di imbarcazione alle forme inedite che hanno cambiato e continuano a rivoluzionare il modo di concepire e realizzare una barca. Mosso dalla sua passione per la bellezza estetica e l’innovazione, è all’origine di alcune tra le più importanti innovazioni tecniche che caratterizzeranno le sue creazioni rendendole più performanti ed esclusive, segnando un cambiamento per l’intera industria.

Egli decide di affrontare l’evoluzione di AQUN applicando esattamente lo stesso protocollo che utilizza per lo sviluppo delle sue imbarcazioni. Come lo dice chiaramente: « Abbiamo creato un gioiello da una barca ». È dunque questa l’esperienza che AQUN desidera trasmettere alla sua clientela, ovvero quella di sentire, toccare, condividere la passione e l’expertise di Germán Mani Frers.

Progettato a Milano,
Fatto a Parigi.

L’avanguardista design di Aqun è il frutto dell’esperienza, riconosciuta al livello mondiale, del suo designer, Germán Mani Frers. Si è adatta la quintessenza dell’innovazione sviluppata per le barche più performanti al mondo direttamente alla gioielleria.

Rappresentando la sinergia tra tradizione ed innovazione, le forme inedite che compongono la prima collezione di Aqun, raffigurano le ultime tecnologiche e performanti prue sviluppate dall’ingegnere stesso che si legano alle poppe tradizionali delle barche che hanno segnato la Storia della nautica; creando così, come lo dice Germán Mani Frers stesso, un “circolo senza tempo”.

Questa silhouette ormai iconica dei gioielli Aqun, è stata elaborata direttamente nello studio del Sig. Frers a Milano, capitale mondiale del design. Essendo Aqun volto a creare l’unione tra tradizione ed innovazione, è stato deciso di sviluppare il sito produttivo stesso a Parigi, capitale mondiale del savoir-faire della gioielleria. Così Aqun diventa l’unico vero testimone di un’effettiva unione tra l’innovazione, grazie al suo design, materiali ed origine, e storia, grazie alla sua tradizione e alto livello di realizzazione, dandogli così una solida legittimità ed integrità.

Contatto